2 Jewels Sparkle Collection.

Argento, perle coltivate e zirconi bianchi….con Sweet Glamour

Sono i materiali nobili e preziosi da cui è composta la nuovissima collezione Sparkle di 2 Jewels.

Questo marchio, prestigioso a cominciare dal suo essere 100% Made in Italy, è diventato celebre grazie a Belen Rodriguez, la testimonial che, negli anni, ha avuto il piacere e l’onore di indossare le molteplici collezioni del brand tricolore, tutte caratterizzate da un alto grado di glamour.

2 Jewels Sparkle

2 Jewels Sparkle

2 Jewels è un marchio che crea linee capaci di trasmettere emozioni e di fissarsi nella mente insieme ai ricordi più belli, come un pacchetto di Natale scartato tra l’emozione generale.

Sparkle è l’ultima arrivata in casa 2 Jewels, ed è una linea estremamente raffinata.

I suoi gioielli, come detto prima, sono forgiati con i materiali nobili dell’argento, delle perle coltivate e degli zirconi bianchi, caratterizzati dall’essere dei classici senza tempo e indossabili a qualunque età, senza stonare mai ma regalando sempre un tocco di eleganza discreto.

 

Per quanto riguarda il design, i bracciali, le collane e gli orecchini 2 Jewels Sparkle hanno uno stile delicato ma brioso, classico e luminoso.

Un tocco finale di lusso per la manager che vuole smorzare il rigore di una giacca scura, per la studentessa che non vuole rinunciare a un punto luce anche se vestita di un semplice jeans e camicetta, per la signora che non ama apparire ma desidera lasciare il segno.

E, perchè no, anche per le spose che hanno scelto un abito semplice e classico, a cui i gioielli 2 Jewels Sparkle sapranno dare il tocco finale.

La loro delicata raffinatezza, infatti, li rende perfetti persino all’altare.

E si potrebbe continuare ancora, perchè i gioielli senza tempo sono stupendi sempre, in inverno su un lupetto bianco, in estate con una canotta essenziale.

Non si può rinunciare a un gioiello così, è un vero e proprio investimento.

Con Sparkle, 2 Jewels ha centrato di nuovo il bersaglio!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *