Gioielli Byblos Temptation.

“Unici, Fantastici, Wow!” sono le esclamazioni che sono state contenute, sul folder di presentazione di Byblos Temptation, nelle classiche nuvolette in pieno stile fumetto ma potrebbero esattamente corrispondere alle stesse sussurrate da un Cliente dinanzi ad una vetrina con questi Gioielli (e Vi possiamo garantire che sono state anche le nostre pur abituati a sfogliare le pagine dei cataloghi di Gioielleria).

Osa Jewels, Azienda Marchigiana che segue il progetto Byblos Gioielli al pari di creature quali Hello Spank e Lulù La Streghetta, con la Collezione Byblos Temptation voleva Gioielli Leggeri come Piume, dai Colori Vivi e di una Brillantezza tale che emozionasse la Donna“.

Gioielli Byblos Temptation

Gioielli Byblos Temptation

 

In attesa di scoprire l’alchimia che ha portato a Byblos Temptation, sino all’ultimo viene mantenuto il segreto, possiamo conoscerne il materiale, il Bronzo, toccarne la superficie che appare Seta al tatto e rimanere sorpresi per i colori che non ci stupiremmo di ritrovare nella Collezione Primavera Estate 2013 dell’omonimo brand.

Di fatto Byblos Tempation rappresenta una moderna tentazione, unica per stile, che cela una innovazione tecnologica.

 

 

Sicuramente “Made in Italy” vista la caratteristica che contradistingue i prodotti Osa Jewels e che è nel DNA di ogni singolo Gioiello Byblos Temptation.

Un concetto all’avanguardia, una sfida al futuro, una collezione che rappresenta una nota decisa e di forte personalità senza compromessi.”

Nella realtà una Collezione che raggruppa Cuori (e non è una casualità parlando di Byblos Jewels) e Forme Tonde, di due differenti dimensioni ed in una variante imbarazzante di colori.

Degni di nota sono anche gli Anelli che, anch’essi generosi, vengono offerti in una misura standart, il 14, ma con gambo aperto e materiale duttile al punto tale da essere posti a misura con estrema facilità.

Byblos Temptation: le più forti emozioni sono tentazioni!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *