Limbiati da 3 Generazioni a Sesto Calende.

E’un tuffo nel passato quello che grazie a questo post siamo in grado di fare.

Possibile grazie a Gabriel, un ns.Cugino Argentino incontrato da poco sui Social Network, che ci consente di ricostruire un pezzo della ns.Storia.

Preziosi documenti che ci fanno conoscere la figura di Giuseppe Limbiati, ns.BisNonno, e testimoniano quanto la passione per il tempo e la precisione abbia nella ns.Famiglia lontane e profonde radici.

Lo Storico Negozio in P.zza Garibaldi

Lo Storico Negozio in P.zza Garibaldi

La ns.storia si fermava al Nonno Luigi a cui va il merito di aver portato l’attività di Orologeria&Gioielleria a Sesto Calende e la foto posta in apertura di questo post offre un inedito “punto di vista” del Negozio quando questo era sito sull’angolo di Piazza Garibaldi.

Ci avevano parlato di una figura legata alla riparazioni dei Campanili della ns.zona ma mai nessuno ci aveva raccontato di questo con precisione.

 

 

 

Dobbiamo dire grazie al ritaglio, sicuramente d’epoca e gelosamente custodito, che ricorda, annunciandone la Sua scomparsa, la figura caratteristica di Giuseppe Limbiati nato a Gallarate nel 1870 e che, pur in tarda età, aveva scelto di varcare l’Oceano per raggiungere i propri familiari trasferiti a Buenos Ayres.

Ci fa piacere ricordarlo, grazie alla descrizione fornita dall’articolo (che includiamo nella Gallery Fotografica), come persona probo e geloso del proprio lavoro che lo legava a simboli di una Città come il campanile di Gallarate che con amore accudi negli anni.

L'Articolo su Limbiati Giuseppe

L’Articolo su Limbiati Giuseppe

Una figura che conosciamo bene ora e che non escludiamo di poter conoscere ulteriormente grazie al contributo che il ns.Gabriel saprà ulteriormente fornirci.

Che ci riempe di orgoglio e testimonia quanto nella ns.famiglia la passione per il tempo sia un argomento che si trasmette di generazione in generazione.

Un grazie di Cuore a ns.Cugino Gabriel per il prezioso supporto fornito.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *