Orologio Militare III Legio Crono Camp Arena Herat.

Voto: 7,5 di Andrea Job

Al di là di quelle che possono essere le considerazioni pacifiste o meno del caso, il settore dell’orologeria militare spesso produce esemplari interessanti, sia per contenuto tecnico che per aspetto esteriore.

Il modello in esame, il CAMP ARENA HERAT del marchio “III Legio Julia”, non sfugge a questa consuetudine; è un orologio di dimensioni generose (47 mm corona esclusa) che indubbiamente non passa inosservato ma può essere comunque indossato senza problemi anche su un polso piccolo e con qualsiasi tipo di abbigliamento.

Orologio Militare III Legio Crono Camp Arena Herat

Orologio Militare III Legio Crono Camp Arena Herat

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il suo cinturino in morbido caucciù è gradevole e sufficientemente spesso da resistere anche a un uso prolungato in condizioni ‘limite’; la fibbia personalizzata in acciaio reca il marchio di fabbrica della III Legio Julia, mentre i due passanti in caucciù garantiscono il corretto posizionamento del cinturino stesso.

La cassa, completamente in acciaio, presenta un rivestimento in pvd nero elegante e leggermente satinato, anche se forse poco curato tra le anse; sul lato sinistro della carrure l’incisione discreta riporta lo stesso logo che compare anche sulla fibbia.

Il fondello avvitato garantisce un’impermeabilità fino a 50 m., più che sufficiente per affrontare qualsiasi situazione senza timore, ma probabilmente è meglio evitare attività tipicamente acquatiche come nuoto e tuffi.

I pulsanti deputati all’azionamento della parte cronografica sono ben realizzati, in colore nero come il resto della cassa; a un primo esame possono sembrare di tipo ‘a vite’ ma in realtà la finitura imita solamente questo tipo di chiusura; la corona è ben dimensionata, ha una chiusura semplice a pressione e presenta il classico funzionamento a due scatti: il primo per regolare la data e il secondo per ore e minuti.

 

Orologio Militare III Legio Crono Camp Arena Herat - il Quadrante

Orologio Militare III Legio Crono Camp Arena Herat – il Quadrante

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il quadrante stampato, in apparenza un po’ affollato, è in realtà molto leggibile anche a distanza, grazie sia alle lancette bianche in contrasto con la maggior parte della superficie sottostante sia a una disposizione piuttosto armonica delle informazioni riportate.

Il movimento al quarzo è di tipo elettromeccanico ‘a due motori’: il primo per la misurazione continua del tempo e il secondo esclusivamente per la parte cronografica, la quale può contare sull’indicazione di minuti e secondi.

È presente altresì il quadrantino supplementare delle ventiquattro ore, utile soprattutto per la regolazione corretta dell’orologio.

Nella confezione metallica in cui viene venduto sono presenti anche un cinturino di ricambio in tessuto tecnico e un pratico cacciavite per effettuare la sostituzione del cinturino stesso. Voto: 7,5

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *