POLAR RS100 è Il Perfetto Running Computer

polar-rs100.jpg

Il cardiofrequenzimentro Polar RS100 è pensato per chi vuole allenarsi nel running, ma anche per chiunque voglia fare del sano fitness, ed essere sempre cosciente delle proprie capacità e condizioni di allenamento con stimolo a migliorarsi.

E’ facile da utilizzare: costituito da un’unità da polso (l’orologio/ricevitore) che visualizza e registra la frequenza cardiaca ed i dati di allenamento con impostazioni personalizzabili.

Il trasmettitore o fascia invia il segnale della frequenza cardiaca all’unità da polso grazie alle zone con elettrodi posizionati nella parte posteriore del trasmettitore,  si adatta perfettamente grazie all’elastico e non da nessun problema durante l’attivita’sportiva.

Con la facoltà di registrare l’allenamento è possibile avere  una programmazione settimanale, ed anche la sola funzione di lettura del battito cardiaco consente il monitoraggio in ogni momento senza registrare la performance, od anche solo per giocare (utile per verificare le variazioni del nostro battito).

L’utilità dell’allarme acustico ci avvisa sempre se siamo o  no nel range di frequenza impostata per quel determinato allenamento,ed è comunque possibile disattivarla e controllarla visivamente.

Il POLAR RS100 ci permette inoltre di utilizzarlo anche nelle ore serali, visto che siamo oramai in inverno e la luce naturale scarseggia presto, con la funzione Luce attiviamo la retroilluminazione ogni volta che si preme un tasto (funzione utilissima per chi non si fa scoraggiare dalla stagione non favorevole).

Il file di allenamento può essere registrato, si ha così la completa visualizzazione dei valori totali ed è addirittura possibile averli come contatore settimanale/mensile dei valori di allenamento. Analisi che ci permette di verificare meglio i miglioramenti della nostra condizione fisica e nel caso ci permette di correggere le tabelle di allenamento, perché (va bene la prestazione) il vero fine è una condizione psico-fisica ottimale che si traduce in ottima salute.

Come dicevo prima la funzione OwnZone determina i limiti di soglia personali dell’allenamento, basandosi sulla variabilità della frequenza cardiaca.

Di norma per la maggior parte delle persone adulte la OwnZone corrisponde al 65%-85% della frequenza cardiaca massima, tale soglia varia quotidianamente in base alle condizioni fisiche e mentali, esempio in caso di stress o scarso recupero dopo un allenamento precedente.

Se si vuole è possibile determinare i limiti della Target Zone mediante la classica formula basata  sull’età.

La Target Zone è un intervallo compreso tra i limiti superiore ed inferiore di frequenza cardiaca, espressi in percentuale, della frequenza cardiaca massima.

Durante l’allenamento l’uso di Target Zone differenti (soglia aerobica, VO/2 max ecc.) produce diversi benefici in termine di salute e forma fisica.

Chiunque: sportivo, amatoriale e neofita può utilizzare al meglio le proprie capacità grazie all’utilizzo del Polar RS100, non discrimina nessuno!

E’ semplice, versatile, ma completo: quindi in conclusione non mi resta che augurarvi BUON ALLENAMENTO!!!

Ci risentiamo alla prossima!!!

SILIO

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *